3339 visitatori in 24 ore
 221 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Carlo Fracassi

Carlo Fracassi

Sono orso e socievole, allegro ed ombroso, romantico e cinico.
Nella vita non si ama una volta sola ed ho una speciale vocazione per l’amore platonico. Cerco ancora la donna del sogno ma l’aspetto senza uscire da casa.
Inizialmente, scrivevo solo per amore, oggi lo faccio per ammazzare il tempo, ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Sedotta e consumata!
Era bionda, profumata,
la linea sua morbida e perfetta.
L’attrassi a me
cingendole la vita,
poi accesi il suo ardor
tenendo quella cosa
fra le labbra
stretta stretta
e con voluttà
l’aroma suo
inalai
in tutta fretta.
Il nome suo era...  leggi...

Narciso
Estimator del suo riflesso
nel rimirar la sua figura
di parca cosa s'era concesso
Destino fu di gran iattura
ad amar solo se stesso
Ed Eco stanca di rinviar voce
tra boschi ascosa e ninfe
pianse per suo dolor atroce
di quell'amor che la respinse...  leggi...

Addio all'amore
In quale limbo s'è cacciata l'anima mia perversa?
Vaneggia la mente col cuore in tempesta
in uno stridor di porte che si chiudono per sempre.
Placido il sonno, turpe il risveglio...
e tu sei lì coi tuoi pensieri fino al morir del...  leggi...

Incantesimo
Ali di farfalla,
alito di vento,
soffio lieve.
Chiudo gli occhi,
ti vedo,
ti sento,
ti bacio,
e tu diventi neve....  leggi...

L'alambicco
Come alambicco

la mente mia
distilla

pensieri d'amore

che goccia a goccia
colano
lungo un collo di bottiglia

a cui nessuno
accosterà più le labbra...  leggi...

Un cappello pieno di pioggia
Nel vagheggiar
di un giorno fosco
nei pensieri miei
a prender posto
giunse Colei
che il cuor s'arrese
a tanto clamor
di parti lese

Della mia vita
fu dolce inganno
la dipartita
fu grave danno
Ed or che spiove
e nulla resta
nessune...  leggi...

L'ironia del destino
Compagni di banco,
lui sempre quieto e ben ravviato,
io impertinente,
irriverente e scalmanato.

Suo padre avvocato,
mamma insegnante,
sorella deliziosa e studiosa,
una bella famiglia.
Mio padre ferroviere,
mamma casalinga,
fratello...  leggi...

Odisseo
Non parlarmi di sera che voglio ascoltare
gemiti di sirena impazzita,
sullo scoglio violentato dai flutti.

Occhi di fiamma scrutano l'orizzonte
in cerca di naufrago che non farà ritorno.

Non svelarmi i confini del sogno...
ch'io...  leggi...

Il vento, il nulla
Esser soli contro vento,
una lotta senza pari,
mitigare puoi tu tempo
che cancelli tutti i mali
il dolore in me nascosto?

Nella vita non c'è posto
per chi corre in tutta fretta,
la fa sempre da padrone
chi nel mar non fa maretta...  leggi...

Bonjour tristesse
Parlare col cuore, mute le labbra,
Amare in silenzio, mentre l'anima si ribella.
Ostentare gaiezza quando più mi manchi,
Lasciare che il tempo lenisca il dolore.
Alzarsi al mattino senza te accanto,
Tornare a casa ed essere soli,...  leggi...

La cicala e la formica
Un bel dì la cicala e la formica
s'incontrarono per avventura
sul ramo d'una quercia antica.
L'una cantava
bella, fresca e riposata,
l'altra sudava
ed era assai incazzata.

Col suo fardello ed il fiato corto
la formica esordì...  leggi...

Carlo Fracassi

Carlo Fracassi
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Il vento, il nulla (17/03/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Forever (04/08/2019)

Carlo Fracassi vi propone:
 Addio all'amore (23/08/2009)
 La cicala e la formica (18/03/2009)
 Odisseo (15/04/2009)

La poesia più letta:
 
Ai caduti di tutte le guerre (17/09/2009, 23463 letture)

Carlo Fracassi ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Carlo Fracassi!

Leggi i 2814 commenti di Carlo Fracassi


Leggi i racconti di Carlo Fracassi

Le raccolte di poesie di Carlo Fracassi


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



Carlo Fracassi in rete:
Invia un messaggio privato a Carlo Fracassi.


Carlo Fracassi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Tutte le fiabe

Le fiabe, scritte in una prosa svelta, semplificata al massimo, ricche di ritornelli, cadenze e cantilene rimangono (leggi...)
€ 0,99


Carlo Fracassi

Poesia pubblicata nello speciale 'Halloween'

Spiacevoli notti piccini! (come eravamo)

Fantasia
Altro che notte delle streghe!
Ogni notte era una notte di terrore.
Ogni notte tre vecchie megere,
vestite di nero come la pece,
con mani ossute ad artiglio
e nasi aquilini e bitorzoluti,
danzavano il loro sabba infernale
sotto il mio letto di spaurito bambino.

A mantenermi in continuo stato di fibrillazione
ci pensavano "amabilmente" mio fratello
maggiore e mia nonna che ogni sera raccontavano
storie di orchi assassini e di gelidi fantasmi,
mimando con le loro smorfie orribili mostri.

M'infilavo sotto le gelide coperte
lasciando solo uno spiraglio per respirare.
Mi svegliavo nel cuore della notte,
madido di sudore e col cuore in gola,
con tutte le coperte a terra ed i vestiti,
che mia madre aveva riposto piegati sulla sedia,
sparsi in qua e in là per l'intera stanza,
mentre l'armadio, con tutte le ante spalancate,
scricchiolava dolente, emettendo sinistri cigolii.
Ad intervalli regolari un ectoplasma si staccava
dal soffitto rovinando sul pavimento con un tonfo sordo:
"plaff", come gelatinoso corpo morto cade.

Divenni adulto ed andai ad abitare altrove.
Affittai l'appartamento ad una ragazza.
Dopo circa un mese dalla sua permanenza,
un giorno mi telefonò dicendomi:
"Lo sai che in casa tua c'è un fantasma?"
"Lo sospettavo"
Risposi.
E lei di rimando:
"Ma è un fantasma buono e giocherellone,
si diverte ad aprire armadi e cassetti,
mettendo tutto in disordine sul pavimento.
Alle volte sembra che stia pattinando sotto
il letto e materializza ectoplasmi dal soffitto!"

Fortunatamente la ragazza era un'occultista
e non si scompose più di tanto, ma si limitò
ad un rito che potesse far riposare in pace
quell'anima burlona, e così fu.
Ora, la notte di Halloween non rientra più fra
"Le spiacevoli notti di Zio Tibia",
è divenuta un innocente e gioioso gioco per bambini
ed è giusto che così sia!




Club Scrivere Carlo Fracassi 31/10/2009 01:32| 10| 3344


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Danielinagranata
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«Tutta la verità, nient'altro che la verità, lo giuro!»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«magnifica interpretazione, ricordi d'infanzia, anche se un po' macabri, l'immagina è spaventosa ma mi ha fatta sorridere, quanto alla verità, tutta la verità, nient'altra che la verità, ne dubito, ma la stesura della poesia è veramente straordinaria, bellissima, mi ci sono addentrata tutta, un po come quella ragazza che ha apprezzata tanto quel "fantasma" gioccherelone... aveva visto bene..., la chiusa è tenerissima per i bimbi.»
Jeannine Gérard (31/10/2009) Modifica questo commento

«Mi hai fatto ricordare qualche episodio della mia infanzia di "uomini neri e befane strane" che giurerei davvero di aver visto! Ma il tempo passa e la logica prende il posto della fantasia! La tua interpretazione è fenomenale, un'idea per una storia da rappresentare.»
Club ScrivereRita Minniti (31/10/2009) Modifica questo commento

«Una simpaticissima storia di terrore con una suggestiva interpretazione dal finale piacevole... Piaciuta e apprezzata tantissimo.»
Club ScrivereAngela Rainieri (31/10/2009) Modifica questo commento

«Senza volere che il bravo autore, che io molto stimo, se ne abbia a male, vorrei dire che questa, più che una vera e propria poesia, è invece un divertente pezzo di prosa.
Ben venga, counque, a ristorare i nostri pensieri, lieti di leggere un qualcosa che si capisce alla prima, senza doversi rosicchiare le meningi per arrivare a capire cosa voglia significare.
E' la pura verità quello che l'amico poeta dice. Io gli credo. Proprio stanotte un fantasma è entrato nella mia camera dove dormivo profondamente e mi ha fatto il solletico sotto i piedi con una piuma di struzzo neozelandese.
E ha il vizio di farlo spesso.
Piacvole davvero questa poesia dell'amico internettiano Carlo!»
Lorenzo Crocetti (31/10/2009) Modifica questo commento

«Credo che questa festa non dovrebbe essere così come viene vissuta ora – essendo per bambini, come si dice, bisognerebbe darle tutto un altro tono – perché mai la paura deve sempre prendere il sopravvento – capisco che oggi nascono con gli occhi aperti, ma c'è un limite a tutto. Tornando a quanto l'autore ha scritto, devo dire che mi sono molto addentrata nella parte riuscendo a non tremare sino alla fine.»
Club ScrivereBerta Biagini (31/10/2009) Modifica questo commento

«Mi è piaciuta veramente tanto
storia di vita vissuta e qui raccontata
scorre bene sembra una favola la conservo»
Danielinagranata (31/10/2009) Modifica questo commento

«Molto carina questa storia di vita vissuta... vedi come nascono i traumi infantili? Scherzo, molto originale e vermente tanto piaciuta»
Rossella Gallucci (31/10/2009) Modifica questo commento

«caro Carlo hai avuto il potere di farmi sorridere ripensando mentre ti leggevo a quelle serate d'inverno quando lo zio Nunzio a noi bambini veniva a raccontare del "vecchiu addravu" vecchio drago, e nel pronunziarlo assumeva un tono di voce tale che spesso mi faceva rizzare i capelli in testa... proprio una bella fantasia... piaciuta»
Club ScrivereRasimaco (31/10/2009) Modifica questo commento

«Fantastica evocazione del vissuto e dell'infanzia: fantasmi e presenze occulte mi terrorizzavano terribilmente. Adesso posso affermare che è l'Uomo, inteso nel senso universale, con la sua brutalità e violenza a creare in me profondo sgomento. Originale e densa di significato, ricca di immagini ed elementi lessicali interessanti che creano vivacità nel testo, quasi come in una pagina autobiografica o diario. Molto apprezzata.»
Club ScrivereLoreta Salvatore (01/11/2009) Modifica questo commento

«Sembra un diario dell'infanzia del poeta in cui rievoca sogni, paure che pervadono l'anima di ogni bambino del mondo, soprattutto quando si raccontano fiabe che parlano di orchi, streghe e maghi, questo bel diario fa rivivere ancora oggi le paure di altri tempi!!!»
Club ScrivereColomba (19/12/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it