3248 visitatori in 24 ore
 407 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Carlo Fracassi

Carlo Fracassi

Sono orso e socievole, allegro ed ombroso, romantico e cinico.
Nella vita non si ama una volta sola ed ho una speciale vocazione per l’amore platonico. Cerco ancora la donna del sogno ma l’aspetto senza uscire da casa.
Inizialmente, scrivevo solo per amore, oggi lo faccio per ammazzare il tempo, ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Sedotta e consumata!
Era bionda, profumata,
la linea sua morbida e perfetta.
L’attrassi a me
cingendole la vita,
poi accesi il suo ardor
tenendo quella cosa
fra le labbra
stretta stretta
e con voluttà
l’aroma suo
inalai
in tutta fretta.
Il nome suo era...  leggi...

Narciso
Estimator del suo riflesso
nel rimirar la sua figura
di parca cosa s'era concesso
Destino fu di gran iattura
ad amar solo se stesso
Ed Eco stanca di rinviar voce
tra boschi ascosa e ninfe
pianse per suo dolor atroce
di quell'amor che la respinse...  leggi...

Addio all'amore
In quale limbo s'è cacciata l'anima mia perversa?
Vaneggia la mente col cuore in tempesta
in uno stridor di porte che si chiudono per sempre.
Placido il sonno, turpe il risveglio...
e tu sei lì coi tuoi pensieri fino al morir del...  leggi...

Incantesimo
Ali di farfalla,
alito di vento,
soffio lieve.
Chiudo gli occhi,
ti vedo,
ti sento,
ti bacio,
e tu diventi neve....  leggi...

L'alambicco
Come alambicco

la mente mia
distilla

pensieri d'amore

che goccia a goccia
colano
lungo un collo di bottiglia

a cui nessuno
accosterà più le labbra...  leggi...

Un cappello pieno di pioggia
Nel vagheggiar
di un giorno fosco
nei pensieri miei
a prender posto
giunse Colei
che il cuor s'arrese
a tanto clamor
di parti lese

Della mia vita
fu dolce inganno
la dipartita
fu grave danno
Ed or che spiove
e nulla resta
nessune...  leggi...

L'ironia del destino
Compagni di banco,
lui sempre quieto e ben ravviato,
io impertinente,
irriverente e scalmanato.

Suo padre avvocato,
mamma insegnante,
sorella deliziosa e studiosa,
una bella famiglia.
Mio padre ferroviere,
mamma casalinga,
fratello...  leggi...

Odisseo
Non parlarmi di sera che voglio ascoltare
gemiti di sirena impazzita,
sullo scoglio violentato dai flutti.

Occhi di fiamma scrutano l'orizzonte
in cerca di naufrago che non farà ritorno.

Non svelarmi i confini del sogno...
ch'io...  leggi...

Il vento, il nulla
Esser soli contro vento,
una lotta senza pari,
mitigare puoi tu tempo
che cancelli tutti i mali
il dolore in me nascosto?

Nella vita non c'è posto
per chi corre in tutta fretta,
la fa sempre da padrone
chi nel mar non fa maretta...  leggi...

Bonjour tristesse
Parlare col cuore, mute le labbra,
Amare in silenzio, mentre l'anima si ribella.
Ostentare gaiezza quando più mi manchi,
Lasciare che il tempo lenisca il dolore.
Alzarsi al mattino senza te accanto,
Tornare a casa ed essere soli,...  leggi...

La cicala e la formica
Un bel dì la cicala e la formica
s'incontrarono per avventura
sul ramo d'una quercia antica.
L'una cantava
bella, fresca e riposata,
l'altra sudava
ed era assai incazzata.

Col suo fardello ed il fiato corto
la formica esordì...  leggi...

Carlo Fracassi

Carlo Fracassi
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Il vento, il nulla (17/03/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Forever (04/08/2019)

Carlo Fracassi vi propone:
 Addio all'amore (23/08/2009)
 La cicala e la formica (18/03/2009)
 Odisseo (15/04/2009)

La poesia più letta:
 
Ai caduti di tutte le guerre (17/09/2009, 23928 letture)

Carlo Fracassi ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Carlo Fracassi!

Leggi i 2814 commenti di Carlo Fracassi


Leggi i racconti di Carlo Fracassi

Le raccolte di poesie di Carlo Fracassi


Autore del giorno
 il giorno 05/03/2020
 il giorno 05/03/2020
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



Carlo Fracassi in rete:
Invia un messaggio privato a Carlo Fracassi.


Carlo Fracassi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

L'incendio nell'oliveto

"L'incendio nell'oliveto" racconta la storia della famiglia Marini, composta da individui differenti e (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«In questi giorni è ritornato alle cronache il delitto del Circeo. Uno degli assassini stupratori, in libertà vigilata, uccise ancora due donne, madre e figlia. Un altro oltraggio per l'unica sopravvissuta la cui vita è stata sconvolta senza rimedio. Abele è sempre destinato a soccombere!»
Inserita il 16/12/2009  

Carlo Fracassi

Un figlio indegno

Sociale
Alle nove della sera
Una faccia stranita
La luce non c'era
Una donna è rapita

Alle nove col buio
Una rapida occhiata
Quel senzadio
L'ha pure picchiata

Il mostro era solo
Su un'auto rubata
La forza di un toro
L'ha presto spogliata

S'un prato ghiacciato
E' stata gettata
"Da un cervello malato"
E' stata stuprata

Alle nove della sera
L'ha riempita di botte
E morta ormai era
Alle tre della notte

Poi presero il tipo
Fu un breve successo
Facea molto schifo
Era anche depresso

Un giorno in prigione
E libero fu
"Era privo di ragione"
Ma la donna c'è più

C'è tanta mestizia
I parenti stan male
Per la giustizia
"Era un caso speciale"

Or nell'alto riposa
Quel fiore violato
Soltanto una rosa
Sul nudo selciato

Morire a vent'anni
È un atroce destino
Preferisco i malanni
Che morir da bambino

E' l'ennesima storia
Di una donna abusata
Che Dio l'abbia in gloria
Sarà vendicata?

Il cuore angosciato
Non chiede clemenza
Ma d'esser placato
Con giusta sentenza

Questo è un reato
Orrendo e fatale
Non va perdonato
Chi ha fatto del male

Assolva il Signore
Che ha il cuore del giglio
Lui è un sogno d'amore
Io l'indegno suo figlio!




Club Scrivere Carlo Fracassi 06/06/2009 13:12| 12| 3506


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Cuccu Anna Maria
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«A seguito di reiterati fatti di cronaca delle ultime ore, l'opera vuol porre l'attenzione sulla necessità di una sana educazione sessuale che manca in un Paese come il nostro, ancor imbrigliato da un retaggio di tabù che generano squilibrio e perversione, nonché la necessità di leggi che consentano di punire con maggiore severità i reati di violenza sulle donne.»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«alzare la voce per sfondare quel muro d'omertà che ci rende complici, innanzitutto come genitori ché omettiamo d'educare i nostri figli al rispetto, poi come spettatori un po' assuefatti, quindi come cittadini e come esseri umani ché non osiamo più di tanto scommettere affinché cambino le leggi, che cambino le coscienze allora, come dice Carlo...»
Orma Detruria (06/06/2009) Modifica questo commento

«Nulla sembra più poterci sconvolgere, racchiusi nel meccanismo diabolico dell'assuefazione... versi di grande spessore a rimarcare un problema tristemente attuale. Splendida!»
Antonella Bonaffini (06/06/2009) Modifica questo commento

«questi versi sono un messaggio che arrivano dritto nel cuore... nella mente
ma dai "più" non vengono presi in considerazione e inutilmente c'è chi ancor combatte contro quei "mostri! che nella "malattia" si nascondono impropriamente.
Sì! fanno davvero male questi versi, ma sono veri, sinceri... la società dovrebbe, dico dovrebbe farsi carico di tutte quelle persone che subito un "torto" sono spesso dimenticate. "che nessuno tocchi Caino!"... ma come sempre chi penserà ad Abele?
Molto, molto sentita e condivisa.»
Club ScrivereSaverio Chiti (06/06/2009) Modifica questo commento

«una bellissima rima per esprimere una piaga sociale tornata nel nostro quotidiano, bellissimi versi, si leggono tutti d'un fiato e arrivano sulla coscienza del lettore»
Orchideanera (06/06/2009) Modifica questo commento

«Versi che arrivano come una pugnalata – una lettura che fa veramente male e dalla quale purtroppo non ci possiamo allontanare ma soltanto imparare a riconoscere il bene dal male. Una verità che molto spesso rimane impunita per un motivo o per un altro...»
Club ScrivereBerta Biagini (06/06/2009) Modifica questo commento

«Anche su questo tema ne avrei da dire versi che fanno male versi che non si dovrebbero
mai leggere
le nostre leggi? Bocca mia statti zitta meglio che non parlo
poesia che entra dentro la pelle come coltelli affilati
nella sua atroce ignobile e meschina verità
un plauso all'autore per averla saputa sapientemente scrivere»
Danielinagranata (06/06/2009) Modifica questo commento

«Dritta e forte... una ballata di grande efficacia, che non devia la freccia del pensiero. Molto piaciuta»
Club ScriverePaolo Ursaia (06/06/2009) Modifica questo commento

«Purtroppo i casi di violenza sulle donne aumentano, e rimangono spesso impuniti gli stupratori. Sarebbe bello che nelle scuole si cominciasse a parlare in modo sano e corretto della sessualità ma temo sarà improbabile che cio avvenga, sarà la vicinanza del Vaticano ma parlare di alcuni temi in Italia è tabù. Intanto però aumentano gli stupri e i violentatori sono spesso impuniti. Molto incisiva. Tanto apprezzata.»
Cuccu Anna Maria (06/06/2009) Modifica questo commento

«un tema molto complesso da affrontare, so solo che ogni giorno si legge cose atroce che bestie fanno sulle donne, e io indignata, non soltanto per la loro violenza ma per la legge che non punisce abbastanza questo tipo di reato, ma sa, io non piango tanto la vittima, che ovvio mi distrugge saperla sofferente e offesa, ma piango la mamma di quest uomo bestia, per aver generata un mostro così, molto incisiva la tua poesia, e veramente molto triste vedere che non solo ne parliamo, ma in questo momento quande donne vengono violate anche da chi le stanno vicino, mio Dio, solo se ci penso ne ho i brividi... fa male leggere tanta verità...»
Jeannine Gérard (06/06/2009) Modifica questo commento

«Una canzone alla Faber, che ben descrive e mette il dito sulla piaga, molto piaciuta!»
Paolo Faccenda (07/06/2009) Modifica questo commento

«Bellissimi versi di un triste racconto che prendono il cuore e fanno riflettere... Stupenda»
Lala (07/06/2009) Modifica questo commento

«un tema scottante quello che il nostro autore ha affrontato in questi versi di estrema attualità... e dico, esprimendo il mio personale sdegno di fronte a fatti o meglio misfatti del genere, che non solo condivido questi versi ma li faccio miei in un grido di denuncia. molto bella»
Club ScrivereRasimaco (07/06/2009) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it