3189 visitatori in 24 ore
 440 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Carlo Fracassi

Carlo Fracassi

Sono orso e socievole, allegro ed ombroso, romantico e cinico.
Nella vita non si ama una volta sola ed ho una speciale vocazione per l’amore platonico. Cerco ancora la donna del sogno ma l’aspetto senza uscire da casa.
Inizialmente, scrivevo solo per amore, oggi lo faccio per ammazzare il tempo, ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Sedotta e consumata!
Era bionda, profumata,
la linea sua morbida e perfetta.
L’attrassi a me
cingendole la vita,
poi accesi il suo ardor
tenendo quella cosa
fra le labbra
stretta stretta
e con voluttà
l’aroma suo
inalai
in tutta fretta.
Il nome suo era...  leggi...

Narciso
Estimator del suo riflesso
nel rimirar la sua figura
di parca cosa s'era concesso
Destino fu di gran iattura
ad amar solo se stesso
Ed Eco stanca di rinviar voce
tra boschi ascosa e ninfe
pianse per suo dolor atroce
di quell'amor che la respinse...  leggi...

Addio all'amore
In quale limbo s'è cacciata l'anima mia perversa?
Vaneggia la mente col cuore in tempesta
in uno stridor di porte che si chiudono per sempre.
Placido il sonno, turpe il risveglio...
e tu sei lì coi tuoi pensieri fino al morir del...  leggi...

Incantesimo
Ali di farfalla,
alito di vento,
soffio lieve.
Chiudo gli occhi,
ti vedo,
ti sento,
ti bacio,
e tu diventi neve....  leggi...

L'alambicco
Come alambicco

la mente mia
distilla

pensieri d'amore

che goccia a goccia
colano
lungo un collo di bottiglia

a cui nessuno
accosterà più le labbra...  leggi...

Un cappello pieno di pioggia
Nel vagheggiar
di un giorno fosco
nei pensieri miei
a prender posto
giunse Colei
che il cuor s'arrese
a tanto clamor
di parti lese

Della mia vita
fu dolce inganno
la dipartita
fu grave danno
Ed or che spiove
e nulla resta
nessune...  leggi...

L'ironia del destino
Compagni di banco,
lui sempre quieto e ben ravviato,
io impertinente,
irriverente e scalmanato.

Suo padre avvocato,
mamma insegnante,
sorella deliziosa e studiosa,
una bella famiglia.
Mio padre ferroviere,
mamma casalinga,
fratello...  leggi...

Odisseo
Non parlarmi di sera che voglio ascoltare
gemiti di sirena impazzita,
sullo scoglio violentato dai flutti.

Occhi di fiamma scrutano l'orizzonte
in cerca di naufrago che non farà ritorno.

Non svelarmi i confini del sogno...
ch'io...  leggi...

Il vento, il nulla
Esser soli contro vento,
una lotta senza pari,
mitigare puoi tu tempo
che cancelli tutti i mali
il dolore in me nascosto?

Nella vita non c'è posto
per chi corre in tutta fretta,
la fa sempre da padrone
chi nel mar non fa maretta...  leggi...

Bonjour tristesse
Parlare col cuore, mute le labbra,
Amare in silenzio, mentre l'anima si ribella.
Ostentare gaiezza quando più mi manchi,
Lasciare che il tempo lenisca il dolore.
Alzarsi al mattino senza te accanto,
Tornare a casa ed essere soli,...  leggi...

La cicala e la formica
Un bel dì la cicala e la formica
s'incontrarono per avventura
sul ramo d'una quercia antica.
L'una cantava
bella, fresca e riposata,
l'altra sudava
ed era assai incazzata.

Col suo fardello ed il fiato corto
la formica esordì...  leggi...

Carlo Fracassi

Carlo Fracassi
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Il vento, il nulla (17/03/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Forever (04/08/2019)

Carlo Fracassi vi propone:
 Addio all'amore (23/08/2009)
 La cicala e la formica (18/03/2009)
 Odisseo (15/04/2009)

La poesia più letta:
 
Ai caduti di tutte le guerre (17/09/2009, 23928 letture)

Carlo Fracassi ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Carlo Fracassi!

Leggi i 2814 commenti di Carlo Fracassi


Leggi i racconti di Carlo Fracassi

Le raccolte di poesie di Carlo Fracassi


Autore del giorno
 il giorno 05/03/2020
 il giorno 05/03/2020
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



Carlo Fracassi in rete:
Invia un messaggio privato a Carlo Fracassi.


Carlo Fracassi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Senilità

Senilità è il secondo romanzo di Italo Svevo, fù molto apprezzato da James Joyce, che si prodigò per una buona riuscita (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«A 8 anni di distanza dall'inutile morte non mi so ancora capacitare. Lui che aveva tutto! Forse molto meglio avere poco e sperare che la vita voglia ancora concederci qualcosa.»
Inserita il 16/12/2009  

Carlo Fracassi

L'ironia del destino Amicizia
Compagni di banco,
lui sempre quieto e ben ravviato,
io impertinente,
irriverente e scalmanato.

Suo padre avvocato,
mamma insegnante,
sorella deliziosa e studiosa,
una bella famiglia.
Mio padre ferroviere,
mamma casalinga,
fratello ombroso e scontroso
e ...quando mi piglia!

Le bambine di lui innamorate,
per me manco le più sfigate.
Era l'amico del cuore
conservo ancora le foto.
Era quello che avrei voluto essere
anche solo per gioco.

Diventammo più grandi,
ci perdemmo di vista
ognuno il suo ruolo
e via alla conquista.
Lui divenne avvocato
io solo impiegato.
L'incontravo per caso
sempre solo,
non sorrideva più
come un tempo,
diceva che non era contento.

Passarono gli anni
io ero in salita,
lui era in affanni
disprezzava la vita.
Vagava per strada,
per compagno
il suo cane,
diceva che la vita
era tutto un letame.

Un giorno scomparve
ed era d'inverno,
per lui l'esistenza
era un inferno.
Correvano i giorni
nessuno sapeva,
nemmen la sorella
che con lui conviveva.
Fu solo per caso
che, nell'abbaino
mettendoci il naso,
la sorella lo vide
con la pistola alla tempia
ed un colpo sparato.
Eran trascorsi otto giorni
da quand'era sparito.

Sui giornali scrissero
professionista depresso
e nessuno scoprì mai
altra cagion di siffatto decesso.
Gli amici dissero
ch'era causa del fato,
bello, ricco, aggraziato
ma pure sfigato,
amava le donne ma era snobbato.

Allor per un attimo
son tornato bambino,
ho rivisto i suoi giorni
fausti e gaudiosi
ed i miei che ritenevo
guasti e noiosi;
ho rivisto quelle bambine
correr da lui con diletto,
via da me con dispetto.
Da adulti di donne
io, tante che basta,
lui, mai vista nessuna.
Ironia del destino,
dove sta la fortuna?

Compagno di banco
compagno di gioco,
la vita ti sorrise
soltanto per poco;
io sono quel bambino
che piange accanto
al tuo posto vuoto!




Club Scrivere Carlo Fracassi 14/06/2009 15:01| 14| 6840

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«Era da tanto tempo che volevo ricordare quel caro, sfortunato amico ma non trovavo le parole e forse mi mancano ancora quelle giuste.
Si tratta di un'amicizia nata fra i banchi dell'elementari e che, malgrado la lunghezza del testo, ho cercato di sintetizzare. Da bambino l'ammiravo, l'invidiavo nel senso buono del termine. Lui aveva tutto e nessun problema apparente, io non avevo niente e tanti problemi ma lui odiava la vita, io l'amavo.
»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Difficile commentare... anche io ricordo, e piango, un compagno di liceo. Forse per questo la poesia dell'autore mi ha tanto colpito. Molto piaciuta»
Club ScriverePaolo Ursaia (14/06/2009) Modifica questo commento

«Versi davvero commoventi (e infatti mi son commosso, anch'io ho perso un amica così). la vita è strana... c'è chi crede di aver tutto, e chi invece è sempre... buriana.
Ma quel che va apprezzato in questi versi... è il tuo ricordo, verso ad un amico che così com'era da bambino... non va dimenticato.
Molto sentita e condivisa.»
Club ScrivereSaverio Chiti (14/06/2009) Modifica questo commento

«Credo spesso che la felicità sia solo apparenza... forse chi ha davvero tutto non ha più un motivo valido per darsi nuovi stimoli e di fronte alla vita rallenta... versi dolci e malinconici i tuoi. Bellissima.»
Antonella Bonaffini (14/06/2009) Modifica questo commento

«Momenti di vita che s'intrecciano lasciando un grande amaro in bocca - è vero, quando uno ha tutto nella vita, non se ne rende conto e cerca sempre qualcosa in più che lo soddisfi sino a raggiungere l'estremo – per fortuna questo avviene di rado – Una poesia che mi ha veramente colpita per la sua drammaticità.»
Club ScrivereBerta Biagini (14/06/2009) Modifica questo commento

«Poesia che mi ha riportato indietro di tanti anni
ho vissuto una situazione analoga a quella del nostro
bravo autore che l'ha saputa rendere emozionante e commovente
non bisogna mai invidiare nessuno a volte le persone hanno dei problemi dei malesseri che non conosciamo
purtroppo se non si ama la vita se non ci si ama si possono compiere gesti estremi
profondamente commossa per questi versi non posso fare altro che ringraziare l'autore per la sua sensibilità e conservarla con cura»
Danielinagranata (14/06/2009) Modifica questo commento

«Cantava il Metastasio (cito a memoria): "Se a ciascun l'eterno affanno/si leggesse scritto in volto/quanti mai che invidia fanno/ci farebbero pietà."
E quello che anche tu descrivi non fa altro che confermare la verità di questi versi.»
Lorenzo Crocetti (14/06/2009) Modifica questo commento

«Apprezzabile e coinvolgente, l'umana esistenza non ci è chiara e nemmeno chiarificatrice, a volte ci vestiamo con abiti che ci sembrano estranei, non ci associamo a niente di positivo vediamo in altri tutto il bene e poi d'incanto il rovescio della medaglia... triste storia.
Letta con commozionante attenzione.»
mp47pasquino (14/06/2009) Modifica questo commento

«Versi che coinvolgono e lasciano brividi...
E sono vere le parolle di Lorenzo... Quanti affanni che non si noteranno mai sui volti... ma ci sono ...»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (14/06/2009) Modifica questo commento

«bella poesia per una triste storia. un'esistenza come tante. certo la felicità non la fanno né i soldi, né la posizione sociale.
il successo è solo qualcosa di effimero. Si può rimanere schiavi del proprio riuolo sociale, si può rimanere veramente soli e ci si può deprimere, ci si può uccidere, come è successo al tuo compagno di scuola.
Non ha trovato la fede o anche qualcos'altro in cui credere e il vuoto può veramente fare paura.»
Gabriella Caruso (14/06/2009) Modifica questo commento

«sono sconvolta per il testo, cosi ben descrito, e soprattutto per la nota, che rende ancor piu dramatica la poesia, piango per la realtà dei versi, che sento cosi profondamente mie, so e immagino quel che ha passato questo amico che ancora ricordi a volta si ha tutto e nulla ha piu importanza, quando la vita non ti da piu quello che ti aspetti, e l'angoscia ti prende, e l'unica soluzione è il togliersi la vita, le depressioni sono difficile da curare, ne sono protagonista, e credo di capire quella persona, mio Dio, immagino in quale stato si sarà trovato per arrivare a tanto, poesia strugente, poi gli amici che non si dimanticano mai, a volta è vero non si sa quello che passa nella testa delle persone, anche se ben le conosci, non posso»
Jeannine Gérard (14/06/2009) Modifica questo commento

«Un testo drammatico, vissuto nel profondo tanto che ha lasciato un segno indelebile nella tua anima...
Bella poesia che si legge benissimo fino all'ultima riga...»
Club ScrivereAnnamaria Gennaioli (15/06/2009) Modifica questo commento

«Com'è strana a volte la vita, quando sembra offrirti tutto su un piatto d'argento, per poi riservarti un inaspettato colpo di coda. La felicità sembra spesso essere il presupposto solo di alcuni, già predestinati, ed invece ...»
Club ScrivereFranca Canfora (18/06/2009) Modifica questo commento

«Un testo che fa riflettere... Un bambino che dal suo mondo vive la sua infanzia accanto a chi crede più fortunato ma che, col tempo, il tempo stesso, scrive pagine diverse, scrive di scontentezze, forse proprio per una vita brillante che oltre questo non va. Mentre, il bambino, meno fortunato, ma con tanto amore dentro l'anima per la vita... vive!
Una storia amara ma, che fa ben capire il senso della vita, e di come sia molto meglio essere semplici e amanti delle proprie condizioni, di come non serva la ricchezza e il prestigio, per poter apprezzare le piccole cose che, sicuramente, danno felicità maggiori, felicità impagabili e indescrivibili.»
Club ScrivereRita Minniti (24/06/2009) Modifica questo commento

«Ho letto i versi attentamente e condivido che a volte il destino è davvero beffardo... c'è chi ha tutto e lo perde per cause indefinite.
Nei versi è celata una morale molto intensa.»
Club ScrivereShelly Nicole Del Santo (30/08/2010) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it